Biblioteche di Genova  »  Solo qui
Lercari

Solo qui

Baby Pit Stop

La Biblioteca Lercari ha inaugurato di recente il Baby Pit Stop, un nuovo spazio a disposizione per i piccolissimi e le loro mamme, in una zona adiacente alla Sala Bimbi, dove poter allattare e accudire il neonato grazie all'allestimento realizzato dal Municipio Bassa val Bisagno. Oltre ai primi libri e allo spazio morbido coi cuscinoni per far leggere in tutta comodità i più grandicelli, la Lercari accoglie ora anche i nuovi nati e le loro mamme, offrendo un confortevole punto di sosta nel cuore della Villa Imperiale.

Bibliocine

Nella Sala Giannubilo è possibile organizzare proiezioni pubbliche gratuite per gli iscritti alle biblioteche; la biblioteca mette a disposizione la Sala per proiezioni organizzate in collaborazione con scuole, gruppi e associazioni. 

Genova: storia, arte, dialetto

In riferimento alla importante Raccolta Locale con testi antichi e rari di argomento ligure, in biblioteca sono presenti due gruppi storici di studiosi e appassionati di dialetto ligure che si incontrano settimanalmente nella Sala Genova. I due gruppi "I amixi di Vito Elio Petrucci e Maria Vietz" e "I amixi do zeneise" si incontrano per studiare leggere e conversare in dialetto genovese.
 
Ogni anno i professori Macrì e Mori organizzano un ciclo di incontri gratuito su storia e arte genovese.

Visite guidate a Villa Imperiale

Ogni ultimo martedì del mese alle ore 16 è possibile partecipare ad una visita guidata gratuita nelle sale affrescate di Villa Imperiale e ammirare le splendide decorazioni ad affresco, fra cui il capolavoro di Luca Cambiaso “Il ratto delle Sabine”, databile agli anni 1565. Opera della piena maturità del grande artista manierista rappresenta il famoso episodio alle origini della storia di Roma, con evidenti richiami al classicismo tipici dell’epoca. La scena è rappresentata in modo molto drammatico, sottolineata dal groviglio dei corpi che lottano, dalle donne che fuggono, dal movimento dei cavalli imbizzarriti, con una magistrale resa dei volumi e delle luci.

Il punto d'incontro è l'atrio della biblioteca e la durata prevista per la visita guidata è di circa 45 minuti.

Per partecipare si prega di prenotare telefonicamente al numero 010505890.
Per associazioni, gruppi, scuole è possibile concordare orari e giorni diversi inviando richiesta a lercari@comune.genova.it
 

Logge

Le Logge sono attrezzate per lo studio e la lettura informale Le due Logge laterali si affacciano sul parco; quella centrale si apre su un Ninfeo interno e presenta uno spazio di lettura denominato il "Salotto dei Classici", dove poter cosultare e leggere testi fondamentali delle varie letterature.

Il ninfeo

Il giardino a monte della villa risale al 1909 su iniziativa dell’ultimo proprietario, il marchese Cesare Imperiale. Particolare interessante è il novecentesco ninfeo che riprende le forme di quello cinquecentesco presente a Villa Imperiale Scassi a Sampierdarena; una nicchia centrale, semplificazione della grotta naturale, è affiancata da due nicchie laterali minori che accolgono due statue femminili. Il prospetto del ninfeo è scandito dalla presenza dei quattro erme maschili.
 

Il Fondo Ex Ospedale psichiatrico di Quarto

La biblioteca Lercari, grazie alla disponibilità del Municipio IIII Bassa Val Bisagno, è stata individuata come sede provvisoria per accogliere il Fondo dell'Ex Ospedale psichiatrico di Quarto. Il patrimonio selezionato, circa 1.200 libri e 40 testate di periodici, è stato collocato in tre zone della biblioteca Lercari ed è gestito in modo da metterli a disposizione della cittadinanza.

Per saperne di più

Informazioni per la consultazione

Sala Cambiaso 

La Sala Cambiaso così chiamata per il bellissimo affresco sul soffitto "Il Ratto delle Sabine" del pittore cinquecentesco Luca Cambiaso, è la principale sala di lettura della biblioteca; essa viene anche utilizzata per conferenze, mostre, spettacoli ed eventi culturali poiché dispone dell'attrezzatura tecnica necessaria.

Raccolte specialistiche

il Fondo Antico costituito da circa 4000 opere edite nel XIX secolo appartenenti alle raccolte originarie della Lercari, ai doni Lercari e alla biblioteca popolare Saffi;

il Fondo di periodici storici rari composto da 53 importanti testate dal XVIII sec. alla metà del XX sec.;

il Fondo Cinema, costituito a partire dagli anni ’80, di circa 3.000 documenti fra volumi e annate di riviste, a disposizione di studiosi e cinefili. Collegato a questo fondo la biblioteca mette a disposizione una raccolta di DVD con più di 250 titoli di film d’autore, disponibili anche per il prestito.

Share this page
ia San Fruttuoso 74, 16143 Genova
010 505890
010 5451254
lercari@comune.genova.it

Biblioteca di Municipio
Chiusa in caso di allerta idrogeologica arancione e rossa e in caso di vento di burrasca forte