Biblioteche di Genova  »  Sede
Guerrazzi

Sede

La Biblioteca civica di Cornigliano è intitolata a Francesco Domenico Guerrazzi (Livorno, 12 agosto 1804 - Cecina, 23 settembre 1873).
 
Politico e scrittore italiano.
Fu un intellettuale organico della media borghesia produttiva e democratica del primo Ottocento di cui, muovendo dal particolare angolo visuale dell'ambiente livornese, interpretò le esigenze e le aspirazioni nel campo politico-economico come in quello culturale. Svolse attività di politico e scrittore nel movimento risorgimentale raggiungendo, specie nella prima metà del secolo, grande notorietà. Esiliato in Corsica, nel 1856 fuggì dall'esilio e, dopo una sosta nell'isola di Capraia, raggiunse Genova dove restò, col permesso d Cavour, fino al 1862.
 
 
La struttura

La Biblioteca Guerrazzi è ospitata dal primo dicembre 2001 nella Villa Gentile Bickley, pregevole edificio tardo cinquecentesco situato nel cuore di Cornigliano, tornato all'antico splendore dopo un lungo e appassionato lavoro di restauro. Il risanamento artistico e strutturale è avvenuto unitamente ad una ricerca storica che ha consentito di recuperare il “vissuto” della villa. L’ultima proprietaria fu Olga Delfina Bickley, intellettuale di fama internazionale e donna di grande rilievo.
La superficie della biblioteca è di mq 950, deposito librario mq 160, giardino mq 1.600.
La biblioteca propone un vasto atrio d’ingresso; al piano nobile un salone polivalente per iniziative culturali (conferenze, mostre, incontri), sale di lettura tra cui quella detta “del Cavallo”, sala multimediale.
La biblioteca propone una sezione per bambini e ragazzi con spazio dedicato ai più piccoli e la saletta “del caminetto” per ascolto musica.
La sala sottotetto è occupata dall'Auditorium ed è dedicata  ad incontri ed eventi.
 

Cenni storici
Lo Statuto della biblioteca Francesco Domenico Guerrazzi è datato 30 agosto 1909 ed elenca le associazioni fondatrici: Società operaia di Mutuo Soccorso, Società di Mutuo soccorso Fratellanza operaia, Croce Bianca, Circolo di Cornigliano, Circolo ricreativo di Campi, Circolo corale Giuseppe Verdi, Sezione repubblicana, Scuola di musica, Dopo scuola, Sezione socialista, Juventus sport, Circolo giovanile socialista. E’ annessa all’Università popolare. La titolarità al Guerrazzi vuole ravvivare il ricordo del soggiorno della nota personalità a Cornigliano nel 1857. La biblioteca, però, rimane chiusa al pubblico fino al 1910, per scarsità di mezzi utili per acquistare libri ed inesistenza di spazi adeguati alla lettura; viene intanto annessa alla Biblioteca della Società operaia di Mutuo soccorso. Nel 1921 trova sede a villa Rachel e il patrimonio librario ammonta, finalmente, ad oltre 2700 volumi. La biblioteca si fa apprezzare per l’intensa e proficua attività. Dal 1935 viene trasferita alla Casa littoria: è praticamente chiusa e abbandonata e le raccolte librarie epurate. Alla fine della guerra i libri vengono dispersi, sottratti o distrutti dalle Camicie nere della Repubblica di Salò. Dall’aprile del 1960 – a seguito di deliberazione della Giunta comunale – trova sede in una palazzina di via Gessi. Da notare che sarà la prima biblioteca “a scaffale aperto”, moderno sistema che consente al pubblico di accedere autonomamente ai volumi. Dal dicembre del 2001 la Guerrazzi è ospitata nella villa Gentile-Bickley, acquistata nel 1986 dal Comune di Genova dagli eredi di Olga Delfina Bickley (il People Dispensary for sick animals, il Winchester College, il St. Hugh’s College) e ristrutturata a partire dal 1998 con contributi comunali ed europei del Progetto Urban Europa. I Bickley acquistarono a loro volta la villa dalla famiglia Gentile – che l’abitò per secoli – tra il 1927 e il 1934, conquistati dalla piacevolezza della zona. Olga Delfina Bickley fu intellettuale nota a livello internazionale e figura femminile di grande rilievo.
 

 

 

Share this page
ia Nino Cervetto 35, 16152 Genova
010 6515071 / 6512027
010 6515060
guerrazzi@comune.genova.it

Biblioteca di Municipio
Chiusa in caso di allerta idrogeologica arancione e rossa