Biblioteche di Genova  »  Giornate Europee del Patrimonio 2021  »  Evento

Giornate Europee del Patrimonio 2021

GAM - Galleria d’Arte Moderna, Museo di Villa Croce, Museo di Archeologia, Museo d'Arte Orientale, Musei di Strada Nuova, Castello D'Albertis, Berio
INCONTRI E RASSEGNE
Dal 25.09.2021 al 26.09.2021
 
Tornano sabato 25 e domenica 26 settembre le GEP – Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days), la più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa. Nelle due giornate, visite guidate, aperture straordinarie, iniziative digitali saranno organizzate nei musei e nei luoghi della cultura statali e non, seguendo il tema “Patrimonio culturale: TUTTI inclusi!”
Anche Genova partecipa alla grande manifestazione europea con un ricco palinsensto di eventi in presenza e online, di mostre e visite guidate a cura dei  Musei Civici, della Biblioteca Berio e del Ministero della Cultura.  
 
Questo il programma: 
MUSEI DI STRADA NUOVA
- Visite guidate alla mostra  Trionfo di virtù. Ricami occidentali e orientali delle Raccolte genovesi. 
Protagonista della mostra è il ricamo, tecnica antichissima, spesso praticata dalle donne in ambito domestico, ma anche oggetto, nei secoli passati, del lavoro di artigiani specializzati, riuniti in un’apposita associazione di mestiere che a Genova era denominata Arte dei Ricamatori. Il percorso guidato nelle sale di Palazzo Bianco si snoda fra vari tipi di soggetti, tecniche e materiali usati per il ricamo in Occidente e in Oriente, dalla seta al vetro, dalle perle ai lustrini, presentando un’ampia gamma di manufatti di altissimo livello che comprendono capi d’abbigliamento, accessori di moda, biancheria di lusso, arredi domestici e liturgici. Un repertorio ricchissimo che racconta la storia dell’arte e del gusto, attraverso tessuti e materiali preziosi.
25 e 26 settembre, dalle ore 15 alle 17. ingresso 5 Euro, prenotazione obbligatoria. 
- Visita guidata alla sezione dei Musei di Strada Nuova della mostra “Il Re denaro. Le monete raccontano Genova tra arte, lusso e parsimonia”. 
L'esposizione "Il Re Denaro. Le monete raccontano Genova fra arte, lusso e parsimonia" è deata da Guido Rossi e curata con Anna Orlando, coprodotta dal Comune di Genova e Associazione Amici di Palazzo della Meridiana, con la partecipazione di Banca Carige, ha luogo a Palazzo della Meridiana e nei Musei di Strada Nuova  Nell'esposizione sono le monete che guidano il visitatore in un viaggio di riscoperta della gloriosa Repubblica di Genova.
25 e 26 settembre, dalle ore 16 alle 18. Ingresso 5 Euro, prenotazione obbligatoria. 
 
MUSEO DI PALAZZO REALE
- Nel Salone da Ballo di Palazzo Reale si terrà il concerto FOLK SONGS per chitarra e voce.
Le interpreti - Ljuba Bergamelli, soprano e Sara Collodel, chitarra - proporranno un programma di grande interesse: J.Rodrigo (1901-1999) Tre Canzoni spagnole. En Jerez de la frontera, Adela, De ronda; F.G.Lorca (1898-1936) Anda, Jaleo Zorongo, El cafe de Chinitas, La Tarara; H.Villa-Lobos (1887-1959) Modihna, Bachianas brasileiras n.5/ Studio per chitarra sola; L.Almeida (1917-1995) Azulao Modihna; E.Cordero (1946) Madrugada; Pixinguihna (1897-1973) Carinhoso; A.C. Jobim (1927-1994) Insensatez, Eu sei que vou te amar.
Sabato 25 settembre 2021, ore 20.15, prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti. Ingresso 1 euro.
- Mostra Diario di un designer. Sessantanove giorni nel segno di Vito Nesta.
Sabato 25 e domenica 26 settembre, dalle ore 13.30 alle ore 19 (ultimo ingresso 18.30). L’ingresso alla mostra è compreso nel biglietto del Museo. Per ogni dettaglio si rimanda al sito web http://palazzorealegenova.beniculturali.it/
- Gallerie Nazionali di Palazzo Spinola e Museo di Palazzo Reale invitano le persone con difficoltà uditive e venire a provare, in situ, la serie di video in LIS preparati durante i mesi di lockdown e presentati online in occasione della Giornata Internazionale per i diritti delle persone con disabilità.
Questi contributi, ideati dal Servizio Educativo e realizzati con la collaborazione di Nadia Priskic interprete di lingua dei segni italiana, sono scaricabili sui propri smartphone tramite agili QR Code, divenendo un supporto concreto e immediato durante la visita in presenza ai palazzi e, all’occorrenza, utilizzabili anche da remoto. Oltre alla storia delle due dimore, i video raccontano la ricchezza delle collezioni, delle loro specificità, svelano miti, allegorie, soffermandosi anche su alcuni dei capolavori più celebri e celebrati come il ritratto di Caterina Balbi Durazzo di Van Dyck o l’Ecce Homo di Antonello da Messina.
Sabato 25 settembre 2021 per le 17.15 a Palazzo Spinola per concludersi, intorno alle 19.15, a Palazzo Reale. È previsto il servizio di interpretariato il LIS. Ingresso gratuito con prenotazioe obbligatoria.
 
GALLERIE DI PALAZZO SPINOLA
-Esposizione Fammi più grande. Incontro-scontro con i volti del potere. Associazione San Marcellino ONLUS – Gallerie Nazionali di Palazzo Spinola
Fino a domenica 26 settembre è possibile scoprire la mostra “Fammi più grande. Incontro-scontro con i volti del potere”, l’esposizione è ospitata negli ambienti storici della Galleria Nazionale di Palazzo Spinola ed è frutto di un progetto più ampio, denominato “Open Vicoli”, finanziato dalla Compagnia di San Paolo e iniziato nel 2019. 
Sabato 25 settembre dalle ore 9.30 alle 22.00 (dalle 19.00 alle 22.00 ingresso al prezzo speciale di 1 €) e domenica 26 settembre dalle ore 10.00 alle 18.00
palazzospinola@beniculturali.it
-La tavola degli sposi. Albina Carlevaro e Gian Battista Figari, 1887.
La sontuosa tavola imbandita legata al matrimonio di Albina Carlevaro con Gian Battista Figari celebrato nell’ottobre del 1887 a Genova nella Basilica di Santa Maria delle Vigne è stata ricreata per poterla far amminare dai visitatori moderni. Per visitare Palazzo Spinola in sicurezza ricordiamo che è sempre preferibile prenotare online il proprio biglietto al seguente link: https://wticket1.wingsoft.it/biglietteria/listaEventiPub.do?lang=it&codice=SPINOLA-SPI
Sabato 25 settembre dalle ore 9.30 alle 22.00 (dalle 19.00 alle 22.00 ingresso al prezzo speciale di 1 €) e domenica 26 settembre dalle ore 10.00 alle 18.00
 
MUSEO DI ARTE ORIENTALE E. CHIOSSONE
Conservazione e restauro del fondo L. Bernabò Brea: un'esperienza al Museo d'Arte Orientale E. Chiossone. 
In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, sulla pagina Facebook del Museo viene mostrato un video di presentazione dei risultati del progetto, in cui la studentessa coinvolta racconta la sua esperienza di formazione e partecipazione.  Il fondo L. Bernabò Brea rappresenta il materiale raccolto dall’illustre professore durante la sua attività di ricerca per il Museo Chiossone. Il patrimonio, formato da una raccolta libraria e da alcune stampe giapponesi, è stato donato dagli eredi dell’archeologo al Museo Chiossone affinché potesse essere conservato e reso accessibile al pubblico. Dal desiderio di valorizzazione della donazione è nato un progetto formativo di ricerca, in collaborazione con la Scuola di Conservazione e Restauro dell’Accademia di Belle Arti di Brera, che ha promosso il restauro e lo studio di sette stampe xilografiche policrome giapponesi.
25 settembre, ore 11. Evento gratuito. 
 
CASTELLO D'ALBERTIS
- Soleritown: Visioni di un’utopia concreta, a cura di Emmylou Nicolle.
Visita guidata in lingua francese il 25 settembre alle ore 11 ed il 26 settembre alle ore 15:30. Visita guidata in lingua inglese il 25 settembre alle ore 11:45 ed il 26 settembre alle ore 16:15. Prenotazione obbligatoria. 
- Visita in LIS al museo a cura di Carlo di Biase, esperto in accessibilità alla cultura e videoguida sordo. In entrambi i giorni la visita è prevista per le ore 15:00. Prenotazione obbligatoria. 
Tablet verrano messi a disposizione tutti e due i giorni a costo gratuito, debitamente igienizzati ad ogni uso, per effettuare la visita dell’intero percorso museale in digitale in 4 lingue- italiano, inglese, francese e spagnolo - oltre che in LIS ed audio, per persone udenti, straniere, non udenti e cieche.
Nelle due giornate europee del patrimonio il biglietto di ingresso al museo sarà ridotto a 3 euro.
 
MUSEO ARCHEOLOGICO
Apertura della Grotta dell’Archeologia in Villa Doria (Genova Pegli).
Presentazione di momenti di vita preistorica, materie prime, gesti antichi e tecniche usate oltre 6000 anni fa nelle grotte della Liguria, a cura degli archeologi del Museo di Archeologia Ligure. Tra le attività che si possono approfondire ci sono la filatura della lana, il riconoscimento delle specie vegetali, la lavorazione della pietra e dell’argilla, l’intreccio, la lavorazione dei cereali e i sistemi di accensione del fuoco.
25 settembre,  dalle ore 15 alle 17.30. Ingresso gratuito, prenotazione facoltativa.
 
BIBLIOTECA BERIO
Inseguendo la Commedia. La fortuna dantesca attraverso la collezione Mackenzie della Biblioteca Berio. Mostra bibliografica.
Visita guidata straordinaria alla mostra bibliografica nell’ambito della rassegna “Genova per Dante” in occasione delle celebrazioni per i 700 anni della morte del Poeta.
25 settembre, ore 11. Ingresso gratuito.  Prenotazione obbligatoria. 
 
GAM - GALLERIA DI ARTE MODERNA
- Mostra I cavalieri di Marino Marini
L'esposizione  riunisce sculture, opere su carta e dipinti dell’artista Marino Marini (1901 – 1980) che documentano lo svolgersi dell’iconografia del Cavaliere, cui l’artista riconobbe una spiccata centralità nella propria poetica e nella pratica artistica, in un arco cronologico ampio, a partire dalla fine degli anni Trenta giunge fino agli anni Settanta. l’abbinamento, raramente proposto nelle esposizioni sull’artista, delle sculture con le pitture potrà guidare il visitatore ad una lettura non convenzionale dell’artista che attribuiva al colore un ruolo predominante nel proprio linguaggio.
25 e 26 settembre, dalle ore 10 alle 19. Ingresso 6 Euro, ridotto 5 Euro.  Prenotazione obbligatoria. 
 
WOLSFONIANA
Dar corpo al corpo. Visite di approfondimento nella mostra.
La mostra “I cavalieri di Marino Marini” racconta dell’evoluzione del tema del cavallo e del cavaliere trattato dall’artista toscano, in cui riversa le sue riflessioni e le sue inquietudini.
Presso la Wolfsoniana - Nervi sarà possibile partecipare alle visite accompagnate alla mostra “Dar corpo al corpo. Motivi iconografici del Novecento nella collezione Wolfson”. La mostra espone numerose opere (sculture, dipinti, disegni, stampe, manifesti…) risalenti ai primi decenni del Novecento e che hanno in comune il tema della rappresentazione del corpo umano.
Le visite accompagnate intendono guidare il pubblico attraverso le tre tematiche evidenziate dalla mostra, ovvero il corpo del lavoro, il corpo della donna e il corpo della propaganda. Le numerose opere presenti, infatti, ci raccontano di come la rappresentazione del corpo sia stata utilizzata a scopi politici, commerciali e propagandistici sin dall’inizio del Novecento, specialmente durante il periodo fascista, ma non solo.
25 e 26 settembre, dalle 10 alle 19.30. Ingresso al museo €5,00; €4,00 ridotto over 65, convenzioni, disabili; €3,00 5-18 anni. Costo visita accompagnata 4 €. Prenotazione obbligatoria.
  
 
VILLA CROCE
Mostra Gaetano Pesce. In ricordo di un amico
La mostra è pensata come una esposizione a cielo aperto che collega lo spazio della città con il museo d’arte contemporanea di Villa Croce. Realizzata in collaborazione con lo Studio Pesce di New York è dedicata dallo stesso artista alla figura dell’amico e critico internazionale Germano Celant e raduna, nelle sale del museo, una selezione di lavori del noto designer, architetto e artista Gaetano Pesce (La Spezia 1939) con opere iconiche come la seduta UP5&6 e di nuova produzione. Inoltre, in tre piazze centrali della città, verranno collocate altrettante monumentali sculture che tracceranno un percorso fino al parco del museo, dove una installazione inedita, realizzata da Pesce durante il periodo del lockdown e mai esposta, potrà essere ammirata dai visitatori della mostra.
25 e 26 settembre, dalle ore 10 alle 19.30. Ingresso 5 Euro, ridotto 3 Euro. Prenotazione facoltativa, gruppi da max 5 persone. 
GALATA MUSEO DEL MARE
Due mostre temporanee "Architettura e il mare" di Alex Amirfeiz e Bruna Moresco e "Lo sguardo del Poeta" organizzata da Gruppo Fotografe Unitre Bogliasco, una mostra dedicata a tre architetti innovatori dagli anni 30 agli anni 60, l'altra alla fotografia e alla poesia.
Entrambe  visitabili fino al 26 settembre.
 
LANTERNA
Visita speciale "Ti porto alla Lanterna", dal Porto Antico di Genova conduce al Complesso Monumentale della Lanterna, simbolo della città, organizzata da Go Genova Tours.
Domenica 26 settembre alle 15.00
 
ACCADEMIA LINGUISTICA DI BELLE ARTI DI GENOVA
Apertura straordinaria dalle 14.30 alle 18.30 sia sabato 25 che domenica 26 settembre.
 
MINISTERO DELLA CULTURA
La Via dell'Acquedotto Storico di Genova: il tracciato del Seicento e il Ponte Sifone sul Geirato.
Consigliate scarpe comode per  una breve passeggiata (non oltre 2 km) che consente di conoscere le vicende costruttive dell’Acquedotto storico di Genova e del paesaggio circostante.
A seguire incontro con Giordano Bruschi, presso la Casetta dei filtri del Ponte sul Geirato, che interverrà su “2226 anni di personaggi e storie dell’acquedotto storico”.
sabato 25 e domenica 26 settembre 2021, ore 14.30
Luogo di ritrovo: capolinea bus I21 Cimitero di Molassana, Via Olivo
 
 
Share this page