Raccolta Locale (Libri su Genova e Liguria)

Dà in lettura, conserva e valorizza libri, DVD e altri materiali relativi a Genova e alla Liguria. Il materiale a scaffale aperto è disponibile al secondo piano (B2 - Sezione Periodici e Raccolta Locale). Il materiale collocato nei magazzini può essere richiesto in lettura al 5. piano (B5).

Circa 6000 volumi sono collocati a scaffale aperto e quindi direttamente accessibili per l'utenza che può scegliere e prendere a scaffale il libro di proprio interesse. Questo settore è costituito dalle opere di più recente pubblicazione.

Gli altri volumi ed opuscoli di argomento locale sono collocati nei magazzini e possono essere richiesti dai lettori  al banco di distribuzione.
 
COME SONO ORDINATI I LIBRI
La collocazione dei volumi privilegia la ricerca a scaffale partendo dalla località piuttosto che dall'argomento o, comunque, dal soggetto con specifico riferimento alla località. Pertanto, la collocazione del materiale è determinata in primo luogo dall'indicazione geografica, dettata da una sigla alfanumerica che entra nello specifico geografico identificando la provincia, la zona, il comune, ed in secondo luogo da una stringa numerica, secondo la classificazione decimale Dewey, che indica la materia trattata nell'opera.
Questa classificazione consente di ricostruire a scaffale il territorio ligure: tutti i libri di una stessa unità geografica sono a loro volta raggruppati per materia ed, al loro interno, per tipo di pubblicazione.
 
QUALI LIBRI FORMANO LA RACCOLTA LOCALE
Entrano a far parte della Raccolta Locale tutte le opere che trattano argomenti riguardanti la nostra regione, con particolare attenzione  a Genova ed alla sua provincia. Le varie pubblicazioni presenti spaziano dagli argomenti geografici, storici, ambientali a quelli economici, urbanistici, folcloristici, ecc.
Ma se i confini amministrativi della regione sono funzionali per classificare geograficamente opere riguardanti la Liguria attuale in tutti i suoi aspetti, sono restrittivi per classificare trattazioni di tipo storico relative a territori appartenuti alla Repubblica di Genova: località oggi piemontesi, francesi o situate sulle coste del Mar Nero. I volumi riguardanti queste zone nel periodo in cui facevano parte dell’antica Repubblica occupano un settore specifico della Raccolta Locale.
Un altro speciale settore è dedicato alle opere letterarie di autori liguri per nascita o per adozione; questi volumi, collocati a magazzino, sono contraddistinti dalla sigla OL (opere letterarie).
Entrano, infine, in Raccolta Locale i cataloghi delle esposizioni allestite sul territorio ligure contraddistinti dalla sigla ESP. Sono prese in considerazione sia le mostre che trattano argomenti pertinenti alla vita locale sia quelle che hanno un messaggio espositivo estraneo alla Liguria, ma interessanti per il loro carattere di manifestazione culturale svoltasi nella nostra regione.
 
IL MATERIALE MULTIMEDIALE
Questo settore, per il momento ancora di modeste dimensioni, documenta le bellezze artistiche e naturali, le manifestazioni culturali e sportive, le attrattive turistiche e le tradizioni della nostra regione. E’ costituito da videocassette, CD e DVD,  che l’utente può prendere a prestito (per un periodo più limitato rispetto ai libri).
 
IL PROGETTO CERCAMEMORIA
Il progetto “Cercamemoria”, nato alla fine del 2005, ha coinvolto tutte le Biblioteche del Sistema Bibliotecario Urbano, ma in particolare la Raccolta Locale della Biblioteca Berio, che è stata scelta come punto di riferimento per la conservazione e la valorizzazione della memoria individuale e collettiva della nostra città.
I Cercamemoria sono cittadini di differente età e formazione che si sono offerti sia di raccontare i loro ricordi, sia di collaborare nella realizzazione di particolari eventi.
Gli argomenti delle memorie sono molto vari: dal confronto tra vecchi e nuovi mestieri, al Natale genovese del passato e del presente, dalle testimonianze legate al periodo della guerra, allo sport ed alle trasformazioni della nostra città.
Alcune memorie sono diventate vere e proprie opere letterarie e possono essere consultate o prese in prestito.
 
IL PRESTITO
Nella Raccolta Locale un settore particolare è costituito da seconde copie di opere moderne. Tutti i volumi appartenenti a questo settore, collocati a scaffale aperto e contraddistinti da un cartellino giallo, sono destinati al prestito.
Non sono invece prestabili i volumi collocati a magazzino e quelli collocati a scaffale aperto posseduti in unica copia.