Profumo di fiaba

E. Luzzati
Mercoledì, 8 Febbraio, 2017 - 00:00
Mercoledì, 6 Dicembre, 2017 - 00:00
Programma di Pedagogia clinica per l’anno 2017:
Corso di formazione/aggiornamento
A cura dell'Associazione Nazionale Pedagogisti Clinici (ANPEC)
 
 
Il corso di formazione propone una serie di incontri di approfondimento a tutti coloro che, per motivi personali e professionali, sentono importante coltivare la conoscenza pedagogica.

È rivolto soprattutto ad insegnanti/educatori e genitori con particolare riferimento alla scuola dell’infanzia e al primo ciclo di scuola primaria.

Le fiabe rientrano in quell’immaginario collettivo che fa parte della cultura e delle tradizioni dei popoli, sono l’espressione più o meno simbolica dei riti, delle usanze e dei costumi.
La fiaba ha in sé un significato ben preciso, un messaggio che approfitta della sua valenza metaforica per nascondersi dietro a personaggi e storie e per parlare di sentimenti e situazioni sempre attuali. L’eroe e l’identificazione con lui ci trasmette la speranza di poter cambiare le cose e risolvere i nostri problemi.
Nella fiaba spesso si introduce un concetto considerato uno scoglio nell’educazione dei bambini: il “male”, che non viene negato ma anzi viene incarnato negli stessi personaggi. Il male, come il bene, è una dimensione presente nella vita ed in ogni essere umano, spesso la causa ed il filo conduttore delle sfide e delle vicende presenti nei racconti. La strega, il drago, l’orco sono tutti personaggi potenti dai modi seducenti e subdoli, portatori di comportamenti scorretti ma che alla fine si possono sconfiggere.

La funzione terapeutica è evidente tanto da essere utilizzata ma in diverse situazioni e a qualsiasi età. I contesti di utilizzo terapeutico sono vari: per far emergere la sofferenza ed il dolore del lutto vissuto dai bambini, per favorire la relazione genitori-figli in situazioni problematiche come possono essere quelle causate da una separazione, per una generale necessità di modificare atteggiamenti, sanare disagi o affrontare situazioni difficili come nell’adozione.
 
 
Gli incontri del corso sono di due ore ciascuno (dalle ore 17,15 alle ore 18,45)

Nelle stesse date degli incontri è attivo lo Sportello pedagogico-clinico di ascolto  dalle ore 16,30 alle ore 17,15.
 
Incontri e sportello - calendario 2017
 
 Mercoledì 8 Febbraio Fiaba: Un viaggio di crescita interiore - dr.ssa Susanna Viviani pedagogista clinico
 
 Giovedì 2 Marzo Disegno e fiabe: I simboli ci parlano - dr.ssa Susanna Viviani pedagogista clinico
 
 Giovedì 6 Aprile Il Linguaggio della Fiaba: Interpretazione di alcune fiabe classiche 1 - dr.ssa Maria Grazia Malagamba
 
 Giovedì 4 Maggio Il Linguaggio della Fiaba: Interpretazione di alcune fiabe classiche 2 - dr.ssa Maria Grazia Malagamba
 
 Mercoledì 4 Ottobre Fiabe in movimento - dr.ssa Silvia Marvaldi pedagogista clinico
 
 Mercoledì 15 Novembre La Fiaba come ponte per capire l’ombra, il male le risorse - dr.ssa Susanna Viviani pedagogista clinico
 
 Mercoledì 6 Dicembre E vissero felici e contenti. Il lieto fine nella fiaba - dr.ssa Maria Grazia Malagamba

 
Gli incontri sono gratuiti e aperti a tutti. Prenotazione per via telefonica presso la biblioteca De Amicis (tel. 010252237 – 010265237) o via email: luisannaviviani@gmail.com