More Than Books: la biblioteca digitale

LINK al nuovo servizio on-line

del Sistema Bibliotecario Urbano


http://indacogenova.sebina.it/SebinaOpac/Opac.do#0



Vivi il digitale con le biblioteche di Genova!

Dal dicembre 2015 è attivo il nuovo servizio on-line di consultazione e prestito gratuito di risorse digitali.
Tramite la piattaforma ReteINDACO è possibile scaricare o leggere in streaming e-book, ascoltare musica e audiolibri, guardare film e video, seguire corsi e-learning e lezioni di lingue, accedere a migliaia di articoli di giornali e riviste nonché a numerose banche dati.

Oltre 1 milione di risorse, in continua crescita, opportunamente selezionate e catalogate, vanno ad integrare il ricco patrimonio librario e documentale disponibile presso le 16 biblioteche del Comune di Genova, costituendo una grande e organizzata “biblioteca digitale”, con caratteristiche “social” dove è possibile commentare, condividere, inserire recensioni!.
  

Guarda gli elenchi dei nuovi ebook e audiolibri disponibili per il prestito. Tanti romanzi, saggi e guide da scaricare gratuitamente  

 2016
enlightened ebook 2017
enlightened audiolibri 2017

Ecco le ultime novità di ebook e audiolibri, di cui una parte dedicata a bambini e ragazzi

Novità Ebook-ragazzi


Novità audiolibri

Novità Ebook

Novità Ebook luglio 2017

Novità ebook luglio 2017


INFORMAZIONI RELATIVE ALL’ISCRIZIONE ALLA BIBLIOTECA DIGITALE – “RETEINDACO” E ALLA FRUIZIONE DELLE RISORSE ELETTRONICHE

1. Accesso alla piattaforma e operazioni di auto-registrazione. Gestione della password

Primo accesso

- cliccare sul (o digitare il) link:
http://indacogenova.sebina.it

- dalla schermata iniziale, cliccare sul pulsante “Accedi” in alto a destra

- all’interno della finestra che si apre selezionare “Non sei ancora registrato?”; questo vale sia per gli iscritti a una delle biblioteche civiche genovesi sia per i non iscritti

- compilare tutti i campi del modulo di registrazione. I campi obbligatori sono contrassegnati da asterisco *

- viene richiesta la digitazione della password che verrà utilizzata per il primo accesso alla piattaforma


- occorre inoltre digitare una domanda e una risposta segrete, che vanno nuovamente digitate identiche al primo accesso (si consiglia di annotarle unitamente alla pw) e poi utilizzate in caso di “smarrimento” della password stessa

- il nickname prescelto serve soltanto affinché il sistema “nomini” la sessione di lavoro in corso (compare in alto a destra della videata)

- lo username (denominato “Utente”nell’area di accesso) coincide sempre col Codice Fiscale (digitato maiuscolo come sulla tessera sanitaria)
Il Codice Fiscale deve inoltre essere utilizzato in fase di recupero della password, quando dimenticata (v. Cap. 3).


- il sistema invia in automatico una e-mail contenente istruzioni e credenziali per l’accesso al servizio e per la fruizione delle risorse

“Smarrimento” della password
a) cliccare sulla dicitura ‘Hai dimenticato la password?’ (dal tasto "Accedi")
b) il sistema richiede di digitare il proprio username (CODICE FISCALE). Se lo si è già digitato nell’apposito spazio compare immediatamente la domanda mnemonica cui rispondere con la risposta originariamente impostata. In tal caso riprendere dal punto e)
c) proseguire digitando "Cerca"
d) digitare la risposta alla domanda mnemonica impostata in fase di registrazione
e) rispondere e digitare "verifica"
f) compare il seguente messaggio: La password è stata reinizializzata al valore di default. Al successivo login verrà richiesta la modifica della password temporanea con una definita dall'utente
g) ripetere il proprio login (Accesso) digitando:


Utente = CODICE FISCALE
Password = CODICE FISCALE (MAIUSCOLO)

Il sistema richiede adesso di impostare una nuova password. Ai successivi accessi si dovrà digitare la nuova password così come reimpostata.

2. Prestito digitale, consultazione e scarico delle risorse

Sulla piattaforma ReteINDACO sono presenti tre tipologie di e-book:

- e-book protetti con DRM Adobe soggetti ad una limitazione di lettura di 14 giorni, per i quali si attiva il meccanismo di digital lending (prestito digitale) impostato da ReteINDACO


- pdf free, e-book in formato pdf non soggetti a vincoli e quindi scaricabili liberamente e senza vincoli di durata

- e-book fruibili in streaming cioè on-line attraverso la connessione alla rete internet, senza limitazioni alla durata della consultazione.

Audiolibri


Le modalità di fruizione degli audiolibri hanno le seguenti caratteristiche:

- risorse commerciali protette con DRM Adobe: destinate al prestito digitale e consultabili in streaming (tramite connessione di rete). Per quanto concerne queste risorse, esistono limitazioni connesse ai dispositivi utilizzati: infatti buona parte dei dispositivi mobile non supportano Adobe Flash Player, applicazione essenziale per il loro ascolto.


- risorse free (oppure assimilabili a gratuito: es. collezione Liber Liber): fruibili in streaming senza limitazioni (individuabili sulla piattaforma tramite la dicitura “disponibile on line”)

Un quadro più dettagliato relativo alle diverse tipologie di risorse (sia commerciali sia free) e alle relative modalità di fruizione è reperibile al seguente link:

http://reteindaco.sebina.it/risorse-digitali-reteindaco


All’interno della piattaforma, infine, accanto alla singola risorsa sono comunque indicate le modalità di fruizione della stessa

3. FAQ


Che cosa si intende per formato di un e-book? Quali formati esistono?

L’e-book è il libro in formato digitale cui si può accedere tramite computer e dispositivi mobili come smartphone, tablet e dispositivi appositamente ideati per la lettura digitale degli e-book stessi (“e-book reader” o “e-reader”).

L’e-book è un vero e proprio file e, come tutti i file, può avere un particolare formato o estensione, espressa da una sigla preceduta da un punto (come .doc, .xls, .mp3…). I formati più diffusi per gli ebook sono l’e-pub, il .mobi, l’.azw e il PDF.

L’e-pub è il formato standard degli e-book, è libero e
aperto, e consente di personalizzare al massimo l’esperienza di lettura, per esempio adattando il testo alla dimensione dello schermo del dispositivo.

L’.azw è il formato proprietario scelto da Amazon per gli e-book messi in commercio sulla propria libreria digitale; a differenza dell’e-pub è un
formato chiuso e può essere letto solo su Kindle (v. fine capitolo indicazioni relative a Kindle)

Il .mobi è un formato libero creato nel 2000 dalla Mobipocket SA, società francese acquistata nel 2005 da Amazon, ed è compatibile con il lettore Kindle (v. FAQ specifica)

Il
PDF è il tradizionale formato per la visualizzazione dei documenti, adatto alla lettura su PC o Mac, ma poco adattabile se si legge su e-reader.

Oltre ad avere un particolare formato, l’e-book può essere protetto o meno da DRM.

Che cos’è il DRM?

Il
Digital Rights Management, letteralmente “gestione dei diritti digitali”, è una tecnologia che consente di proteggere il diritto d’autore degli e-book, grazie a sistemi di cifratura che vincolano il documento all’identità dell’utente, impedendone la copia o l’utilizzo improprio. La scelta dell’utilizzo o meno del DRM, così come la tipologia di DRM da applicare agli e-book è a discrezione dei singoli editori; i più utilizzati per gli e-pub sono il DRM di Adobe e il Social DRM, mentre Amazon ha un suo DRM proprietario. Il DRM di Adobe è compatibile con la maggior parte dei lettori di ebook, ma non con il Kindle;
Su ReteINDACO è reperibile una vastissima collezione di e-book open, liberi dal diritto d’autore (e quindi non protetti da DRM), disponibili per il download in diversi formati; la collezione
degli ebook in download invece è composta in larghissima parte da ebook in formato .epub protetti dal DRM Adobe (scelto dagli editori del gruppo Edigita – che comprende RCS, Feltrinelli, Garzanti, Bompiani, e moltissimi altri,- dal gruppo Mondadori, dalla Giunti, dalla De Agostini, da Il Mulino) e da una parte di ebook in formato .epub o PDF protetti dal Social DRM (quelli di Codice Edizioni, Il Saggiatore, Minimum Fax, Voland, e molti altri piccoli editori). il Social DRM invece è molto più flessibile, consente all’utente di trasferire, copiare, stampare il file, e anche di convertire l’e-pub nel formato .mobi, compatibile con il Kindle (v. FAQ specifica)

Download e streaming

Che differenza c’è tra il download e il prestito digitale degli eBook?

Se si sceglie, dopo la ricerca nel catalogo, un e-book non protetto da DRM (Digital Rights Management) o DRM free, lo si può scaricare (download) sul proprio dispositivo e conservarlo per sempre. Il link per il download viene anche spedito all’indirizzo e-mail ed è recuperabile anche successivamente nel Tuo spazio > Prestiti > In corso … oppure rifacendo il download.

Se invece l’e-book è protetto con DRM Adobe, può essere preso in prestito per un periodo di 14 giorni. Il link per il download viene anche spedito all’indirizzo di e-mail ed è recuperabile nel Tuo spazio > Prestiti > In corso…, per scaricarlo anche successivamente, nell’arco della durata del prestito.

Quante risorse (e-book, file musicali ecc.) in streaming si possono consultare?

La consultazione di una risorsa digitale in streaming rientra nel totale dei prestiti, ma “occupa” un prestito, soltanto per il periodo della consultazione attiva.
Se compare la scritta “Servizio non disponibile” la risorsa selezionata è in quel momento fruita contemporaneamente dal numero massimo degli utenti previsto dall’editore. Il documento ritorna consultabile quando vengono chiuse una o più sessioni.

Prestito digitale ReteINDACO: come si scarica un e-book


Quali sono le procedure per “scaricare” un e-book protetto da DRM Adobe?

1. Creare gratuitamente sul sito Adobe (
www.adobe.com/it) un account utente (username e password).

2. Scaricare e installare un applicativo per la lettura degli e-book, compatibile con la gestione dei DRM:


Adobe Digital Editions per PC/MAC (se si usa Linux è possibile installare Adobe Digital Editions tramite Wine)

Bluefire o Aldiko per smartphone e tablet.

Nota bene: si consiglia di effettuare le operazioni di cui ai punti 1) e 2) prima di impostare il prestito della risorsa sulla piattaforma digitale, per evitare che il prestito stesso venga registrato indipendentemente dalla buona riuscita della creazione del proprio account Adobe.

3. Autorizzare l’applicativo di lettura con l’account creato (rispondendo positivamente a specifica domanda del sistema)


4. Dal portale della biblioteca registrare il prestito dell’e-book di interesse e scaricare il file con estensione .acsm sul proprio dispositivo, subito oppure in un secondo momento (il link per il download viene spedito anche all’indirizzo email comunicato in fase di auto-registrazione ed è disponibile, per tutta la durata del prestito, ne “Il mio spazio > Prestiti e consultazioni > In corso”).

5. Su smartphone o tablet, il download del file .acsm lancia l’app in uso per gli e-book (Bluefire o Aldiko) che automaticamente scarica l’e-book vero e proprio. Su PC/MAC occorre cliccare sul file .acsm salvato: questo avvia Adobe Digital Editions e, anche in questo caso, l’e-book vero e proprio viene scaricato automaticamente.

Utilizzo degli e-reader

Su quali dispositivi è possibile leggere gli e-book?

Se l’e-book è in formato PDF può essere letto su ogni dispositivo; se in formato E-PUB, può essere letto sulla maggior parte dei dispositivi di lettura (tablet o smartphone, computer, e-reader con esclusione di Kindle – v. FAQ specifica).


Come si caricano gli e-book sull’e-reader?

E’ possibile caricare sull’e-reader (opp. su tablet o smartphone) gli e-book aperti precedentemente su PC/MAC con Adobe Digital Editions, se l’e-reader e Adobe Digital Editions sono stati autorizzati con lo stesso ID Adobe.

Collegando l’e-reader al pc tramite cavo USB, Adobe Digital Editions visualizza l’e-reader come fosse una sua cartella ed è possibile trascinarci l’e-book.

Se Adobe Digital Editions non riconosce il dispositivo (ad es. se si utilizza Wine con Linux e non sono riconosciuti i dispositivi collegati tramite USB), si può copiare fisicamente il file e-pub o pdf dalla cartella in cui l’ha scaricato Adobe Digital Editions (di solito si trova in Documenti/My Digital Editions) sulla memoria fisica dell’e-reader.

Leggere le istruzioni del proprio e-reader per eventuali modalità alternative al collegamento USB per interfacciare il dispositivo con Adobe Digital Editions o per aprire gli e-book protetti da DRM Adobe.
Si ricorda che l’e-reader Kindle non supporta il formato e-pub né il DRM Adobe (v. FAQ specifica)


“Ho un Kindle: posso leggere gli e-book di ReteINDACO?”

Questa è una delle domande che più spesso i bibliotecari si sentono rivolgere dagli utenti che desiderano iniziare ad utilizzare il servizio di prestito digitale ReteINDACO.

Qual è la particolarità del Kindle rispetto agli altri e-reader?

I
l Kindle è uno degli e-reader più conosciuti e diffusi: lanciato da Amazon nel 2009, è disponibile ormai in diversi modelli, da quello base, che ha un prezzo ormai molto contenuto, agli ultimi, più sofisticati, con funzionalità più avanzate come il touch-screen, il sensore automatico di luminosità, la connessione 3G gratuita per accedere allo store, e che simulano sempre meglio l’esperienza di lettura analogica. La caratteristica che ne ha determinato la fortuna è la possibilità di collegarsi direttamente alla vastissima libreria di Amazon per acquistare gli e-book, scaricandoli sul proprio e-reader senza passaggi intermedi (o di inviarli al proprio Kindle collegandosi alla libreria online); proprio questo però ne costituisce anche il principale limite, in quanto Amazon ha scelto di commercializzare i propri e-book in un formato proprietario, il formato .azw (derivato dal formato .mobi, anch’esso supportato dal Kindle), mentre lo standard più diffuso in assoluto per gli e-book (al di fuori di Amazon) è l’e-pub, un formato libero non pienamente compatibile con il Kindle.

Quali tipologie di e-book è possibile scaricare direttamente sul Kindle?

All’interno della collezione Open, sono tantissimi gli e-book disponibili per il download in formato .mobi: tutti quelli del Progetto Gutenberg per esempio (oltre 47.000 volumi, di cui 800 circa in italiano).

Indicazioni da fornire all’utente: digitare nella mascherina di ricerca il termine "mobi" e procedere con la ricerca stessa. Sul menù che compare sulla parte destra della videata, con titolo “Naviga tra i risultati”, cliccare sulla voce “mobi”. Viene proposta la lista completa delle risorse in formato .mobi. A questo punto, cliccando sul titolo prescelto, vengono indicate 3 opzioni relative allo scarico: 1. Scarica (e-pub FREE) 2. Scarica (html) 3. Scarica (mobi). Scegliere ovviamente la terza opzione, "Scarica (mobi)", e procedere secondo quanto indicato dal sistema. Ricordare eventualmente all’utente che i file possono essere scaricati su di un pc e poi trasferiti su un dispositivo mobile.


È possibile convertire gli e-book da un altro formato in formato .mobi per poi leggerli sul Kindle?

Grazie a programmi come
Calibre è possibile convertire i formati e-pub o PDF in formato .mobi, così da poterli poi leggere sul Kindle. La conversione tuttavia è possibile solo per gli e-book non protetti da DRM, o protetti da Social DRM, mentre non è possibile per gli e-pub protetti da DRM Adobe (che come dicevamo costituiscono la parte più significativa della collezione degli e-book in download, ovvero gli e-book messi in commercio dai maggiori editori italiani).
Posso togliere la protezione DRM dagli e-book?
Se gli epub non fossero protetti dal DRM di Adobe, potremmo tranquillamente convertirli in .mobi e leggerli sul kindle; ma togliere la protezione DRM da un e-book, anche se tecnicamente possibile, è però illegale!

Prestiti e prenotazioni – modalità

Quanti e-Book è possibile prendere in prestito e per quanto tempo?


Il numero dei prestiti mensili consentiti al singolo utente è definito dal sistema bibliotecario di riferimento (attualmente, per lo SBU, 2 prestiti mensili). Ciascun prestito dura 14 giorni e non è rinnovabile. La risorsa può però essere riacquisita immediatamente in prestito in assenza di prenotazioni.

E’ possibile restituire l’e-book prima della scadenza del prestito digitale?

No, non è possibile restituire un e-book in anticipo: il prestito gestito dalla piattaforma prevede rigidamente la durata di 14 giorni.

E’ possibile da parte dell’utente sapere quali sono gli e-book che attualmente ha in prestito digitale e quali quelli già letti?

Si. Nel “Tuo spazio > Prestiti > In corso” sono visibili i prestiti e-book in corso, mentre, selezionando l’opzione “Letti e consultati”, è possibile verificare i propri prestiti storici.

E’ possibile prenotare un titolo di e-book se questo è già in prestito?

Sì, fino ad esaurimento delle prenotazioni disponibili definito dal sistema bibliotecario. Il sistema avvisa della disponibilità via mail. L’e-book può essere scaricato entro due giorni.


E’ possibile cancellare una prenotazione effettuata su un e-book?

Si, fino a quando risulta visibile in Il mio spazio > Prestiti e consultazioni.

Modalità di ricerca delle risorse dall’home page della Biblioteca Digitale

- Ricerca semplice: immettere una chiave di ricerca (uno o più termini) all’interno della stringa dedicata (“fai la tua ricerca”) . I termini immessi possono identificare un autore, il titolo (o una sua parte), un soggetto specifico eccetera. Digitare l’opzione “Cerca”
- Ricerca avanzata: dà la possibilità di inserire chiavi di ricerca distinte ed incrociabili relative ad autore, titolo, soggetto, editore eccetera.
- Navigazione tramite il menù posto sulla destra della home page, all’interno del quale sono selezionabili le varie tipologie di risorse (e-book, audiolibri, film, musica ecc.)
- Scorrimento della “vetrina” contenente le ultime risorse acquisite