LA LETTURA AI TEMPI DI INTERNET

Immagine della copertina
Biblioteca Gallino
N.A. TOL sig
J.R.R. Tolkien
Bompiani
Giovani lettori
"Il Signore degli Anelli" è un romanzo dello scrittore inglese J.R.R.Tolkien e narra le disavventure che Frodo, un giovane hobbit (creatura umana alta 80-120 cm), deve affrontare per raggiungere Mordor. Questo è l'unico posto dove l'anello che rende invisibili ed è un pericoloso strumento magico in grado di possedere chi lo porta, potrà essere fuso ed eliminato per sempre. Frodo sa resistere alla terribile influenza dell'anello e si avventurerà a Mordor, terra abitata dallo stregone Sauron, nemico per eccellenza, che mira ad impossessarsi dell'anello per scopi malvagi. Lo hobbit dovrà così fare appello a tutto il suo coraggio e alla sua forza interiore, per portare a termine il suo difficile compito. La trama di questo romanzo è complessa, ma ben strutturata e completa, e non tralascia alcun dettaglio.I dialoghi tra i vari personaggi, che ricostruiscono vicende, informano su situazioni, annunciano notizie, sono articolati utilizzando un linguaggio esauriente ed appropriato (forbito per hobbit, elfi e altri personaggi "positivi", più rozzo e grossolano quando dialogano gli Orchetti).La storia vuole anche trasmettere implicitamente alcuni insegnamenti. Ad esempio Frodo, nel suo ruolo di portatore dell'anello, dovrà affrontare numerosi pericoli senza mai arrendersi: nelle lunghe marce per raggiungere la terra di Mordor, lo scrittore mette in evidenza la stanchezza dello hobbit, e il fatto che per lui l'incarico costituisca un fardello "sempre più pesante mano a mano che si avvicinavano alla terra nemica". Però Frodo non si arrenderà mai, andrà avanti fino alla fine ("la fine di ogni cosa") senza indugi, per compiere la sua ardua missione ed impedire che l'anello finisca nelle mani sbagliate: la sua costanza e la sua forza di volontà sono veramente ammirevoli.Sam, il tenace aiutante di Frodo, hobbit gentile e devoto verso di lui, è un altro incredibile personaggio, profondamente legato al "padrone". Non lo abbandonerà mai, gli farà coraggio nei momenti del bisogno e sarà sempre al suo fianco, disposto a qualunque sacrificio pur di aiutarlo: un amico che chiunque vorrebbe avere.
Tolkien, con descrizioni dettagliate di ambienti, personaggi e situazioni, intervallate a combattimenti, inseguimenti e fughe, ha dato vita ad un'avventura fantastica, in grado di far riflettere e incantare allo stesso tempo, con significati ed insegnamenti nascosti, ma alla portata di tutti.
"Il Signore degli Anelli" è un libro che consiglio a coloro che amano la lettura, il fantasy e i colpi di scena, in un'unica storia che non finirà mai di stupire.

Marcella Brioschi Liceo G. Mazzini